Voleva mangiare il riso per cena ma la nonna non lo ha accontentato così, in preda all’ira, ha ucciso a coltellate il nonno. Per questo è stato arrestato con l’accusa di omicidio Austin Smith, 22 anni. Il giovane si trovava assieme ai nonni Marie e Stan Broadwood nella loro casa a McLaren Vale, a circa 33 chilometri a sud del centro di Adelaide, in Australia, come riferisce il sito australiano 7News.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sembra che la nonna stesse preparando la cena quando il nipote ha chiesto di preparargli del riso. L’anziana gli ha risposto che no riusciva perché aveva già pronto altro e allora il 22enne è andato su tutte le furie: prima è iniziata un’accesa discussione, poi il giovane ha preso uno dei coltelli presenti in cucina e ha pugnalato la nonna alle spalle, infine si è avventato sul nonno 81enne uccidendolo.

A lanciare l’allarme è stata la stessa signora, che dopo la prima coltellata è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto. Quando i soccorsi sono giunti sul posto però era troppo tardi e i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. La signora invece è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Uccisa a colpi di fucile dopo una lite sui bisogni del cane: Isabella aveva 21 anni

next