Torna a salire il numero di contagi giornalieri in Italia, con l’ultima giornata che ha fatto registrare 518 nuovi positivi, contro i 177 di ieri, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 234.531, secondo i dati forniti dalla Protezione civile. E il 77,6% dei nuovi malati si registra in Lombardia, con 402 casi, anche se nella Regione epicentro della pandemia in Italia sono stati effettuati oltre 19mila tamponi, contro i poco più di 3mila di ieri. Così il trend del contagio torna a salire allo 0.22% in Italia e allo 0,44% in Lombardia. Stabile invece il numero delle vittime che passa dalle 88 di ieri alle 85 di oggi, con il totale che sale così a 33.774. Sono dieci, però, le Regioni che non hanno comunicato decessi: Trentino Alto Adige, Sicilia, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise e Basilicata.

Continua a scendere la pressione sugli ospedali. Sono 316 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 22 meno di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono invece 5.301, con un calo di 202 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 31.359, con un calo di 1.229 rispetto a ieri. Sono inoltre saliti a 163.781 i guariti, con un incremento rispetto a ieri di 1.886.

Così, continua a scendere il numero di attualmente positivi nel Paese che, con un calo di 1.453 in 24 ore, sono adesso 36.976.

Lombardia: cala il rapporto tra tamponi effettuati e casi positivi. 21 vittime
Tornano ad aumentare i nuovi casi registrati in Lombardia. Sono 402 le persone risultate positive ai tamponi nelle ultime 24 ore, contro le appena 84 di ieri. Ma in percentuale il dato odierno è migliore di quello di 24 ore fa, visto che sono stati effettuati ben 19.389 tamponi, contro gli appena 3.410 di ieri: il rapporto tra tamponi e casi positivi si attesta quindi al 2,1%, percentuale inferiore al 2,5% di ieri. I decessi sono stati 21, 8 in meno di ieri, per un totale di 16.222 morti dall’inizio della pandemia. I ricoverati in terapia intensiva sono 120 (-5), negli altri reparti 2.960 (+6). A questo punto il numero totale di tamponi realizzati supera gli 800mila, mentre il numero di contagiati è di 89.928.

Sono 99 i nuovi positivi a Milano e provincia, di cui 52 a Milano città. Numeri più alti dei giorni scorsi anche a Bergamo, +73 e a Brescia, +89. Tra le altre provincie +28 a Varese, + 22 a Pavia, + 18 a Como, + 13 a Mantova, +11 a Cremona, + 10 a Sondrio e Lodi, + 8 a Monza e +4 a Lecco.

Le altre Regioni: i contagi
Nel dettaglio, gli attualmente positivi sono 19.853 in Lombardia (-371), 3.927 in Piemonte (-629), 2.512 in Emilia-Romagna (-176), 1.229 in Veneto (-90), 857 in Toscana (-26), 244 in Liguria (-150), 2.710 nel Lazio (-44), 1.293 nelle Marche (-10), 774 in Campania (-56), 846 in Puglia (-121), 123 nella Provincia autonoma di Trento (-84), 872 in Sicilia (-7), 180 in Friuli Venezia Giulia (-33), 670 in Abruzzo (-34), 101 nella Provincia autonoma di Bolzano (-11), 29 in Umbria (-2), 67 in Sardegna (-41), 10 in Valle d’Aosta (0), 97 in Calabria (-5), 122 in Molise (-3), 18 in Basilicata (-2).

Le altre Regioni: le vittime
Quanto alle vittime, sono in Lombardia 16.222 (+21), Piemonte 3.927 (+17), Emilia-Romagna 4.167 (+13), Veneto 1.938 (+4), Toscana 1.063 (+4), Liguria 1.486 (+7), Lazio 754 (+4), Marche 989 (+1), Campania 425 (+5), Puglia 521 (+7), Provincia autonoma di Trento 464 (+0), Sicilia 276 (+0), Friuli Venezia Giulia 338 (+2), Abruzzo 415 (+0), Provincia autonoma di Bolzano 292 (+0), Umbria 76 (+0), Sardegna 131 (+0), Valle d’Aosta 143 (+0), Calabria 97 (+0), Molise 23 (+0), Basilicata 27 (+0).

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arezzo, incidente stradale in A1: quattro morti, due sono bambini di 10 mesi e 10 anni. Trasportati in ospedale i sette feriti

next
Articolo Successivo

Coronavirus, al via donazioni di plasma all’ospedale Sacco di Milano. Il giudice guarito Fabio Roia è il primo

next