Torna a crescere il numero dei contagi da coronavirus in Italia, dopo due giorni in cui si erano tenuti sotto la soglia dei 400. La Protezione civile ha registrato 584 nuovi casi nelle ultime 24 ore, di cui 384 in Lombardia, portando così il totale delle persone che si sono ammalate dall’inizio della pandemia a 231.139. Il trend dei contagi sale così allo 0,25%. Continua comunque a scendere, grazie soprattutto all’alto numero di guariti, il totale delle persone attualmente positive: sono 50.966, -1.976 rispetto a ieri. Cresce però anche il numero delle vittime giornaliere che tornano sopra le 100 unità: sono 117 nelle ultime 24 ore in Italia, in risalita rispetto al livello più basso da inizio marzo toccato ieri con 78.

Continua comunque a rimanere sopra la soglia dei 2mila il numero di guariti giornalieri. Sono saliti a 147.101 in totale, con un incremento rispetto a ieri di 2.443. Martedì l’aumento era stato di 2.677.

Di conseguenza, continua a scendere anche la pressione sulle strutture ospedaliere. Sono 505 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 16 meno di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono invece 7.729, con un calo di 188 rispetto al giorno precedente, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 42.732, con un calo di 1.772 in 24 ore.

I tamponi effettuati finora sono 3.607.251, in aumento di 67.324 rispetto al giorno precedente. I casi testati sono invece 2.290.551.

In Lombardia il 65% dei nuovi casi
La Lombardia ha fatto registrare il 65% dei nuovi positivi in Italia nelle ultime 24 ore, con 384 sul totale nazionale di 584. La regione di gran lunga più colpita dal coronavirus conta anche il 50% dei nuovi decessi, 58 su 117.

La Regione fa sapere che con 12.503 tamponi eseguiti sono stati 216 i nuovi positivi registrati in un giorno in Lombardia, ai quali devono essere però aggiunti i 168 risultati positivi al tampone fatto a seguito di test sierologici ad opera di singoli cittadini e processati dall’Ats di Bergamo negli ultimi sette giorni. I decessi sono stati 58, per un totale di 15.954 dall’inizio della pandemia. Scende ancora il numero di ricoverati che in totale sono 3.801: 175 in terapia intensiva (8 meno di ieri) e 3.626 negli altri reparti (+4).

Le altre Regioni: i contagi
Nel dettaglio, gli attualmente positivi sono 24.037 in Lombardia (-440), 6.464 in Piemonte (-477), 3.998 in Emilia-Romagna (-148), 2.287 in Veneto (-144), 1.460 in Toscana (-62), 1.269 in Liguria (-169), 3.488 nel Lazio (-50), 1.450 nelle Marche (-125), 1.146 in Campania (-38), 477 nella Provincia autonoma di Trento (-36), 1.513 in Puglia (-26), 1.318 in Sicilia (-112), 356 in Friuli Venezia Giulia (-19), 866 in Abruzzo (-43), 171 nella Provincia autonoma di Bolzano (-8), 32 in Umbria (-10), 215 in Sardegna (-9), 27 in Valle d’Aosta (-4), 190 in Calabria (-48), 36 in Basilicata (+0), 166 in Molise (-8).

Le altre Regioni: le vittime
Quanto alle vittime, in Lombardia sono 15.954 (+58), Piemonte 3.828 (+16), Emilia-Romagna 4.083 (+7), Veneto 1.895 (+9), Toscana 1.027 (+6), Liguria 1,438 (+7), Lazio 701 (+8), Marche 996 (+0), Campania 406 (+1), Provincia autonoma di Trento 462 (+1), Puglia 495 (+1), Sicilia 272 (+1), Friuli Venezia Giulia 331 (+2), Abruzzo 400 (+0), Provincia autonoma di Bolzano 291 (+0), Umbria 75 (+0), Sardegna 130 (+0), Valle d’Aosta 143 (+0), Calabria 96 (+0), Basilicata 27 (+0), Molise 22 (+0).

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Giro d’Italia” delle Frecce Tricolori: il video immersivo dell’aeronautica militare visto dalla cabina di pilotaggio

next
Articolo Successivo

Festa della Repubblica, il 2 giugno Mattarella in visita privata a Codogno. Fontana: “Segno d’attenzione importante”

next