Tre rotazioni complete prima di atterrare su una rampa verticale, costruita in giardino visto il lockdown. È l’incredibile esercizio realizzato sullo skateboard da un ragazzino brasiliano, Gui Khury. Il giovane è riuscito nell’impresa, guadagnando così il record mondiale, condividendo la performance sui propri canali social. Prima di lui Tom Schaar, nel 2012, era riuscito a effettuare un 1080, ma su una mega ramp, una rampa diversa dalla verticale che permette di prendere maggiore velocità, effettuando così salti più alti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kitikaka – Sandro Piccinini, tra sciabolate e mucchi selvaggi: “Berlusconi? Editore ideale. Metteva bocca su tutto, dalle luci alla regia”

next