Il deputato della Lega Daniele Belotti, originario di Bergamo, ha iniziato a leggere l’interrogazione sul numero dei decessi in Lombardia con la voce rotta dalla commozione: “Io e il collega Invernizzi abbiamo lasciato oggi il fronte di Bergamo per venire qui a portare la voce di una terra duramente provata. Non sappiamo più dove portare i morti e non sappiamo più dove curare i malati. Chiediamo chiarezza per i 1267 morti contati ieri, deceduti dalla fine di febbraio. Settanta-ottanta morti ogni giorno”. Nel ricordare l’impegno dei medici, dei sanitari, di tutti i tecnici, gli operai, Belotti, molto emozionato, ha concluso: “Noi non ci fermeremo mai. Grazie di cuore a tutti”

video canale web camera dei Deputati

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Galli: “Regioni, tranne il Veneto, si sono dimostrate estremamente carenti nella gestione. Si ridefiniscano competenze”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il ministro D’Incà: “Entro il 5 aprile rimpatrio di 50mila italiani. Già tornati in 30mila”

next