Un albergo di Quanzhou, in Cina, che era adibito a centro per la quarantena dei contagiati da coronavirus, è crollato nelle scorse ore. Secondo quanto riporta il China Daily, almeno 70 persone sono ancora intrappolate sotto le macerie del Xinjia Hotel.

I soccorsi sono scattati immediatamente e, a quanto si apprende, sono state già estratte vive 23 persone. Ad oggi la Cina ha registrato, includendo i dati di venerdì, un totale di contagi di coronavirus saliti a quota 80.651: le guarigioni, ha riferito la Commissione sanitaria nazionale (Nhc), sono 55.404, una percentuale di poco inferiore al 70% degli infetti

Memoriale Coronavirus

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arabia Saudita, arrestati tre membri della famiglia reale: “Progettavano golpe per spodestare il re e il principe ereditario”

next