Francesco Zampaglione fratello di Federico, è stato condannato a due anni e dieci mesi per aver tentato di rapinare una banca a Roma. I fatti risalgono allo scorso agosto: il 49enne fratello del leader dei Tiromancino fece irruzione in un istituto di credito nel quartiere di Monteverde, con il volto coperto e una pistola giocattolo. Fu il cassiere a sventare il colpo e poco dopo Francesco venne fermato dagli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti e trasferito nel carcere di Regina Coeli, in secondo momento posto ai domiciliari. “Era un atto dimostrativo, l’ho fatto per mostrare la disperazione di un comune cittadino nei confronti della politica economica di questo Paese”, aveva detto Zampaglione al momento dell’arresto. Anche lui, come il fratello, è musicista.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, Chef Rubio contro Roberto Burioni: “Fa terrorismo psicologico”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Fabio Volo: “Credo ci saranno pochi morti ma tantissimi falliti con i negozi che non incassano”

next