Lancio di sassi e fuochi accesi: in Ucraina una folla inferocita ha attaccato alcuni pullman con a bordo un gruppo di 45 cittadini e 27 stranieri rimpatriati con un volo da Wuhan, città epicentro dell’epidemia da coronavirus. Secondo le prime informazioni l’episodio sarebbe stato scatenato da una finta mail del ministero della Salute ucraino secondo il quale i rimpatriati, tutti negativi ai test, avrebbero contratto il virus. L’aggressione è avvenuta in piena notte fra l’aeroporto di Kharkiv, dove i rimpatriati sono atterrati, e l’ospedale di Novi Sanzhary, dove erano diretti per un periodo di quarantena precauzionali. Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha invitato chi protesta ad avere un po’ di empatia nei confronti delle persone rimpatriate, come riporta il Guardian. Intanto si indaga sull’origine della fake news. Il ministero della Salute ha inoltre precisato che nessuno fra le persone rimpatriate era risultato positivo al test o aveva la febbre.

Dopo l’attacco, durante il quale i manifestanti si sono scontrati con la polizia di Novi Sanzhary, 24 persone sono state arrestate. Nove agenti delle forze dell’ordine e un civile hanno chiesto aiuto medico dopo essere rimasti feriti negli scontri di Novi Sanzhary.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giordania, turista italiano morto a Petra: colpito da una caduta di massi

next
Articolo Successivo

Coronavirus, oltre 2mila morti in Cina. In Iran 5 vittime e 750 casi sospetti. Partito dal Giappone il volo per rimpatrio italiani

next