“Hanno preso il nostro sudore e non ci hanno pagano niente da ottobre. Questa è la spiegazione data da un gruppo di operai (più di 20) saliti su una gru in un cantiere in via Tarvisio a Milano. “Stiamo aspettando i nostri soldi, non vogliamo altro – hanno detto in un videomessaggio – Grazie, fate qualcosa per piacere”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Firenze, le suore a rischio sfratto si “barricano” nel convento di Marradi. La città le difende: “Cacciarle è un sopruso”

next
Articolo Successivo

A14, “la frana si sposta e preme sui piloni, le cerniere temporanee non sono adatte”: perché il giudice ha proibito il viadotto Cerrano ai tir

next