“La proposta di una Conferenza sul futuro dell’Europa rappresenta un passo nella giusta direzione” perché “è importante che le istituzioni europee si interroghino con tenacia – a fronte dei passi avanti necessari sulla strada della integrazione – sulla opportunità di un cantiere che rafforzi la loro legittimazione democratica”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la tradizionale cerimonia di presentazione degli auguri di Natale e di fine anno. “I cittadini europei hanno il diritto di essere difesi e non travolti da eventi rispetto ai quali i singoli paesi non potrebbero esercitare influenza – ha continuato il Capo dello Stato – a partire dai temi della sicurezza. In tal senso i passi che l’Unione ha mosso con la convinta partecipazione dell’Italia, rafforzando i meccanismi che presiedono all’elaborazione di una politica estera e di sicurezza comune, rappresentano un’evoluzione coerente con l’obiettivo di far compiere all’Unione un salto di qualità che la conferenza del futuro dell’Europa dovrà favorire, complementare con l’Alleanza Atlantica che da 70 anni rimane garanzia di pace e libertà e vorremmo sempre essere strumento di solidarietà”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, vertice sul dossier Autonomie: Italia Viva chiede modifiche. Boccia: “Aspetto i suoi contributi”

next
Articolo Successivo

M5s, sono arrivati i facilitatori. Meglio tardi che mai

next