Dopo la condanna definitiva per omicidio volontario si è costituito nel carcere bresciano di Verziano Mirko Franzoni. All’uomo, 33 anni, sono stati inflitti nove anni e quattro mesi per la morte di Eduard Ndoj, 26 anni, albanese, freddato con un colpo di fucile a Serle nel dicembre del 2014 diverse ore dopo essere entrato nella casa del fratello del Bresciano.

Franzoni si è presentato in carcere prima che la procura di Brescia, in attesa della trasmissione della sentenza di Cassazione, firmasse l’ordine. Franzoni ha sempre sostenuto che non era sua intenzione uccidere e che il colpo di fucile che aveva ucciso il giovane sarebbe partito accidentalmente. Una tesi alla quale i giudici non hanno mai creduto. Franzoni era stato arrestato poco dopo. Alcuni testimone avevano raccontato che dopo il furto si era scatenata una vera e propria caccia all’uomo per le vie del paese.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tiziano Renzi, il Corriere: “Uno dei telefoni sequestrati intestato a un extracomunitario. Lo usava da dopo l’arresto”. Replica: “Falso”

next
Articolo Successivo

Incidente di Pioltello, indagato l’ex direttore di Agenzia per la sicurezza ferroviaria: “Non ci fu alcun controllo sulla tratta”

next