Ha contratto il morbillo da un passeggero mentre stava lavorando su un volo partito da New York e diretto a Tel Aviv ed è morta pochi giorni dopo. È quanto successo a Rotem Amitai, hostess israeliana di 43 anni madre di tre figli, deceduta per una meningoencefalite, una complicazione del morbillo, come scrivono i media israeliani. Dagli accertamenti è emerso che la donna aveva fatto solo una dose del vaccino, invece delle due prescritte.

Si tratta del terzo decesso in pochi mesi per mobrillo in Israele, dove il morbillo è tornato a imperversare a causa del diffondersi di teorie No Vax, soprattutto fra gli ultraortodossi. Lo scorso novembre, per la prima volta dopo 15 anni, si era registrata una prima morte da morbillo in Israele. Si era trattato di un bambino di 18 mesi, seguito a dicembre da una 82enne. L’anno scorso, sull’onda del movimento No Vax, sempre in Israele si è registrato un picco di 4292 casi di morbillo. Analogamente la malattia è tornata a crescere nella comunità ultraortodossa di New York, dove la autorità hanno preso provvedimenti in favore della vaccinazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Neonato muore in ospedale, la scoperta dei genitori: “Nella bara c’era solo immondizia, hanno perso il suo corpo”

prev
Articolo Successivo

Parigi, aspetta troppo per un panino: il cliente spara al cameriere e lo uccide. È caccia all’uomo

next