Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, aveva promesso le ruspe al campo rom abusivo in cui vive la nomade che lo aveva minacciato. E ora il vicepresidente del Consiglio annuncia di aver chiesto “approfondimenti per accelerare il ritorno alla legalità” nel campo al confine fra i comuni di Bollate e Milano. Dal palco del comizio della Lega, ad Arcore, Salvini è tornato ad attaccarla: “Per i giornalisti il problema non è la fottutissima zingara ma sono io. Raderemo al suolo la casa di questa zingaraccia” ha ribadito, tra l’approvazione dei suoi sostenitori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, al Senato duello finale M5s-Lega: in Aula Salvini e Di Maio. P. Chigi: “Non è giudizio sul governo”. Opposizioni pronte a sgambetto

next
Articolo Successivo

Tav, mozione del M5s contro la linea Torino-Lione: la diretta in Senato

next