Due ragazze stavano raccogliendo fondi per una onlus che aiuta i bambini in Africa quando sono state aggredite da un uomo: “I negri devono bruciare vivi“. È successo a Milano, in via Vittor Pisani. Due studentesse, una italiana nata da genitori africani e una venezuelana, stavano partecipando come volontarie alla campagna della Fondazione Patrizio Paoletti. Un signore, che si è definito “milanese, leghista e salviniano“, ha iniziato a insultarle: “Se era per me Salvini vi sparava quando eravate sulla barca”, “ma io non sono arrivata con una barca”, ha replicato una delle due. “Se non sei del mio colore, basta” ha concluso lui. La lite, nei secondi successivi, è proseguita quando alcuni passanti hanno cercato di difendere le ragazze. Ma l’uomo, che ha tra le altre cose ha detto di avere “tra appartamenti in centro a Milano”, ha aggredito anche un ragazzo: “Tu voti Pd o Democrazia cristiana”.

Video Facebook/Rete italiana antifascista

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Esercito, un impiegato vuole lavorare? Allora ‘stia’ punito

prev
Articolo Successivo

Migranti, Guardia Costiera libica: “Due barconi affondati con 300 persone a bordo, 137 in salvo”. Oim: “150 dispersi”

next