“Non sono il nuovo Monti, ma la situazione è delicata”

Conte contro Salvini nel vertice di lunedì a Chigi: “Non accostatemi all’ex premier o vi sbugiardo: parole come austerità non sono le mie”. Ieri il Consiglio dei ministri

Fritture alla Berlinguer di

Nicola Zingaretti, che ci ostiniamo malgrado tutto a considerare una brava persona, ricorda sul suo blog Enrico Berlinguer a 35 anni dalla morte. E ne ha facoltà: iniziò la sua carriera politica nella Fgci quando il segretario del Pci era Berlinguer, ai cui funerali partecipò “tra fiori e lacrime portando una delle tante corone”. E […]

Diario del Salvimaio

Conte, Toti e Calenda in cerca d’autore (e di un partito nuovo)

Poiché la crisi di governo è stata rinviata a data da destinarsi causa calura, e poiché tra una campagna elettorale e l’altra se non sei Salvini ci si annoia parecchio, insieme al cruciverba e ai racchettoni, come gioco da spiaggia va alla grande: ora mi faccio un partito. Promosso nei tre modelli base: Conte, Toti, […]

Ecco la sicurezza bis: reprimere il dissenso e multare le navi Ong

Le norme sui migranti spinte fino ai limiti delle convenzioni internazionali, quelle sui cortei più dure del codice Rocco

L’intervento

Ci serve del tempo, puntiamo ancora a un’Italia diversa

No al pensiero unico – Vogliono farci credere che costruendo delle piramidi, come il Tav, daremmo lavoro alle persone

Commenti

Fatti di vita

“Realiti”, il racconto del mondo non può essere un sermone

Antefatto: una trasmissione di Rai2, Realiti (andata in onda il 5 giugno e condotta da Enrico Lucci) decide di occuparsi del fenomeno dei neomelodici, cantanti che spesso inneggiano alla criminalità e hanno un notevole seguito tra i giovanissimi. In studio, insieme a un consigliere regionale della Campania, Francesco Borrelli, c’è anche uno di questi “artisti”, […]

Rimasugli

Quella volta che Scalfari spinse Berlinguer a fondare il Pd

Com’è noto la storia italiana degli ultimi decenni gira attorno a una sola figura, Eugenio Scalfari. Altri tizi che potete aver sentito nominare sono rilevanti solo in quanto in rapporto col fondatore di Espresso e Repubblica, amici o nemici poco importa perché su tutti scende la luce della storia, che poi è Scalfari stesso. Prendiamo […]

Poveri imprenditori, come fanno a rinunciare pure ai bagnini schiavi?

Uno scenario raccapricciante, situazione spaventevole e foriera di tregenda. Gabicce Mare, Italia. Scena: interno giorno, pizzeria. I clienti spazientiti si alzano dai tavoli e infornano da soli le loro pizze. Turisti belgi lavano i piatti. Le mogli sono salite a rassettare le stanze dell’albergo. Esterno giorno, si compila la lista degli annegati, perché i bagnini […]

Politica

Poltrone pentastellate

Ecco la “graticola” per i sottosegretari: a rischiare è Crippa

Ieri è stato il giorno della “graticola” per i sottosegretari e i viceministri del Movimento Cinque Stelle. Un esame di 40 minuti: venti per raccontare quanto fatto e altri venti per ribattere alle segnalazioni dei parlamentari (distribuiti a seconda della commissione competente). Chi non passa lo stress test rischia di perdere la carica di governo: […]

Pietro Vento

L’elettore grillino non “tradisce” O sceglie loro oppure si astiene

C’è una costante nelle elezioni comunali degli ultimi anni: al ballottaggio gli elettori del Movimento, se non possono scegliere un loro candidato, molto spesso preferiscono l’astensione. Non dimentichiamo neanche quanto accaduto per le europee, quando dei 6 milioni di voti persi dai Cinque Stelle ben 4 sono di persone che non sono andate alle urne. […]

Gianfranco Pasquino

Alle prossime Politiche l’unica novità possibile sarà l’asse Pd-5S

Dai dati dei flussi sembra che ci sia stata una grande perplessità negli elettori del Movimento 5 Stelle nell’appoggiare il candidato del centrodestra. In genere hanno preferito l’astensione, ma chi è andato a votare ha favorito per lo più il centrosinistra, anche se poi sono dati che dipendono molto dalle variabili locali. Di certo non […]

Cronaca

La bimba di quattro anni

Ferita nell’agguato a Napoli, Noemi è tornata a casa

Noemi, la bambina di quattro anni ferita nel corso di una sparatoria a Napoli lo scorso 3 maggio, ha lasciato l’ospedale Santobono ed è tornata a casa. La piccola è stata sottoposta agli ultimi esami che hanno dato il via libera alle dimissioni. Noemi è stata ferita lo scorso 3 maggio in Piazza Nazionale a […]

“Colpo sparato alle spalle e dall’alto”. Vacilla la legittima difesa del tabaccaio

Il quadro potrebbe cambiare. Da legittima difesa a omicidio. L’autopsia sul cadavere di Ion Stavile, moldavo 24enne, ha fornito elementi che non collimano con le prime parziali ricostruzioni degli inquirenti su quanto avvenuto alle 4 del mattino di venerdì a Pavone Canavese (Torino), dove Marcellino “Franco” Iachi Bonvin, tabaccaio 67enne, ha ucciso uno dei tre […]

Milano

“Solo pesce e vino di Lombardia” Il sovranismo imposto a tavola

La Regione sui menu agrituristici

Economia

Oggi il tavolo al mise

Whirlpool, Di Maio revoca 13 milioni di incentivi erogati

“Nessuna chiusura per il sito di Napoli, cerchiamo una soluzione condivisa”. La multinazionale americana Whirlpool stempera così la crisi esplosa ieri mattina quando il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, in una diretta Facebook, ha minacciato la revoca di tutti gli incentivi accordati all’azienda, “perché non ha tenuto fede ai patti”. Dieci giorni fa […]

Non solo Roma Il Salva-Comuni aiuta sei città in dissesto

I soldi avanzati dalla chiusura della gestione commissariale del debito di Roma, con l’accollo statale del maxi-bond da 1,4 miliardi (3,6 miliardi con gli interessi), serviranno in parte anche per ammortizzare l’imponente passivo che grava su altre città: Torino (a guida M5s come la Capitale), le tre di centrodestra Alessandria, Messina, Catania, Reggio Calabria (centrosinistra) […]

di PDR
Milano

“Quei 100 mila euro di pubblicità alla società del deputato leghista”

Ai pm – L’ex consigliere Tizzoni: 450 mila dal Carroccio all’associazione Maroni presidente

Mondo

Golunov libero: l’intimidazione dell’apparato stavolta è fallita

Il caso Golunov è chiuso: Ivan è tornato libero. È entrato in tribunale da giornalista coraggioso, ne esce da nuova icona della Mosca che protesta. A essere sotto esame del Comitato investigativo della Duma adesso sono invece i poliziotti che lo hanno arrestato. Non c’era alcuna traccia di droga nei test genetici e forensi del […]

di Michela A.G. Iaccarino
Sudan

I Janjaweed e l’arma dello stupro

Violenze – I miliziani al servizio del governo terrorizzano i civili dissidenti, 70 le vittime

di Massimo A. Alberizzi
Stati uniti

Alabama, castrazione chimica per i pedofili

Un mese fa era passata la norma che vieta l’aborto, anche in caso di violenza

Cultura

1921-2019

Addio a Valeri, la signora del teatro che si è meritata “Un posto al sole”

Ha recitato anche in importanti fiction

“L’ordine nuovo”

Gramsci dietro una pila di libri. E nacque la cultura socialista

Il 1° maggio 1919 nasceva il giornale che avrebbe radunato intellettuali, operai e proletari intorno all’idea dei consigli di fabbrica come base della democrazia

di Massimo Novelli
In tour

De Gregori, il mago sornione stanco di cantare “Viva l’Italia”

“Vorrei realizzare un album live, ma senza pubblicarlo: sono stufo dei dischi che non vendono”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In edicola sul Fatto del 11 giugno: I dem votano M5S, ma non è reciproco. Contro la Lega il Pd studia “desistenze”

prev
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 13 Giugno: “Contatti leghisti in dote all’uomo legato al boss”

next