Il Partito democratico si riprende Livorno dopo cinque di amministrazione Cinque stelle. Luca Salvetti, leader della lista civica Casa Livorno e candidato per la coalizione di centrosinistra (Pd, Mdp – articolo 1 e Futuro!) con il 63,32 per cento dei voti è il nuovo sindaco della città. Andrea Romiti, il candidato del centrodestra si ferma al 36,68 per cento. La festa per la vittoria di Salvetti inizia alla sede del comitato elettorale di via Marradi e prosegue sulle note di Bella Ciao con un corteo diretto in Comune. Salvetti, giornalista dell’emittente Telegranducato, 52 anni, commenta a caldo la vittoria: “L’obbiettivo è iniziare un percorso che possa portare certezze, sorrisi e voglia di ripartire. Però per questo serve l’aiuto di tutti i cittadini, il cento per cento dei cittadini”. Dopo la mezzanotte arriva in Comune anche Andrea Romiti per congratularsi con il neo sindaco mentre nell’aula consiliare proseguono i festeggiamenti e i cori. “Sarai il sindaco di tutti?” chiede Romiti durante la stretta di mano con l’avversario mentre la folla intona ancora Bella Ciao. “Non siamo mai stati contro nessuno” risponde Salvetti. Entrambi affermano: “Conta solo Livorno”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Minibot, anche Di Battista contro Tria: “Sono nel contratto. Lui a chi risponde?”

prev
Articolo Successivo

Elezioni Foligno, vince il leghista Zuccarini e il centrosinistra perde l’ultimo bastione dell’Umbria: “Abbiamo liberato la città”

next