Un gruppo di licenziati e disoccupati ha protestato, fuori dai cancelli dell’Avio Aero di Pomigliano d’Arco (Napoli), dove era attesa la visita del vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio. I contestatori indossavano una maschera del ministro col naso da Pinocchio. “Il reddito di cittadinanza per licenziati e disoccupati non c’è. I politici non fanno nulla per i poveri”.

Il gruppo ha consegnato una lettera al padre del capo politico del M5s per chiedere una modifica alle modalità di accesso al redditto. Al presidio, anche i due ex operai dello stabilimento Fc, Mimmo Mignano e Marco Cusano, licenziati nel 2014, che salirono sul campanile della chiesa del Carmine la notte del sabato santo, per poi scendere dopo quattro giorni, in seguito a un incontro all’Inps e alle rassicurazioni del presidente Pasquale Tridico.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Se il reddito di cittadinanza farà di me una parassita, beh me ne farò una ragione

prev
Articolo Successivo

Carige, presidio dei sindacati a Genova “No a nuovi tagli ed esuberi. Governo non scarichi problemi sui lavoratori”

next