“È questa l’Italia a cui stiamo lavorando, che i figli nascano in Italia e che non ci arrivino sui barconi dall’altra parte del mondo già confezionati”. Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, pronuncia queste parole a Cantù mentre chiama sul palco una madre con sei figli insieme ad altre famiglie accorse per il comizio del leader leghista: “C’è una certa sinistra che sostiene che dato che c’è una crisi demografica in Italia c’è bisogno di immigrazione, ma io sono al governo per aiutare gli italiani a tornare a fare figli perché accogliere chi scappa dalla guerra è giusto, ma le sostituzioni di popoli con popoli non mi piacciono”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Cantù, Salvini fa il comizio nella piazza della ‘ndrangheta e ‘dimentica’ di citarla. E i cittadini: “Di questo non parliamo”

next
Articolo Successivo

Elezioni Sicilia, l’affluenza si ferma al 56,8%. A Castelvetrano crollo del 20%

next