Addio a Walter Mapelli.  Il procuratore della Repubblica di Bergamo si è spento questa mattina nella sua abitazione di Monza. Era malato da tempo e ha combattuto fino all’ultimo.
Nato a Monza 61 anni fa, era entrato in Magistratura nel 1985. Dopo un lungo tirocinio a Milano al fianco di Francesco Greco e Ilda Boccassini, per molti anni lavorò come pubblico ministero nella città brianzola. Sempre a Monza dove fu il magistrato di punta nella cosiddetta “Tangentopoli monzese” ed ebbe anche ruoli di coordinamento a partire dagli anni in Antonio Pizzi venne nominato procuratore capo. Iscritto dal 1986 a Magistratura Democratica, si occupò del caso dell’Acna di Cesano che riguardava la morte per tumore di molti operai a causa dell’esposizione a sostanze tossiche.

Nel corso della sua carriera a Monza, Mapelli ha trattato vicende delicate come quella del Sistema Sesto che aveva coinvolto l’ex presidente della Provincia di Milano e uomo forte del Pd nel Nord Italia, Filippo Penati, le indagini sui bond Cirio e quelle su Imi-Sir rintracciando, in vari paradisi fiscali  o mille miliardi di lire, incassato nel 1994 dai familiari del petroliere Nino Rovelli.

Per qualche mese, tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014, fu facente funzioni come procuratore capo a Lecco al posto di Tommaso Buonanno, nel frattempo passato a Brescia. Nel giugno del 2016 era stato nominato dal Csm a pieni voti procuratore a Bergamo dove di recente ha coordinato, tra le altre, inchieste come quella su Ubi Banca e un filone delle indagini sui fondi della Lega. Da sempre impegnato soprattutto nella lotta contro la corruzione e i reati economico finanziari, ha scritto assieme al giornalista Gianni Santucci il libro intitolato “La democrazia dei corrotti”. Un saggio che ripercorre i 20 anni successivi allo scandalo di Tangentopoli. Appassionato di finanza e di tennis, Mapelli lascia la moglie e due figli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Minerbe (Vr), tonno e cracker a bambina perché i genitori non pagano la mensa. Il sindaco leghista: ‘Tutelare chi è in regola’

next
Articolo Successivo

Cremona, cartello contro l’associazione che si occupa di disabili: “Vi sete fatti fare il parcheggio riservato. Guerra sia”

next