“Di Maio è preoccupato per le nostre alleanze in Europa? Basta con ‘sta gente che cerca comunisti, nazisti, marziani e venusiani. I ministri sono pagati per lavorare”. Sono le parole pronunciate a Genova sabato dal leader della Lega, Matteo Salvini, dopo le parole di venerdì di Luigi Di Maio, che aveva espresso preoccupazione per l’intesa dell’alleato di governo con tedeschi dell’Afd.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

M5s, il vox a Ivrea: ‘Lega? Non sono estremisti’. ‘Gianroberto non avrebbe apprezzato il voto su processo a Salvini’

prev
Articolo Successivo

Europee, dal Partito Internettiano al Sacro Romano Impero Cattolico: depositati i simboli al Viminale

next