La pista da sci “Imbuto” di Sauze d’Oulx (Torino), dove mercoledì scorso è morta Camilla, una bimba di 9 anni dopo una caduta e il successivo violento urto contro una barriera frangivento, è stata sequestrata dai carabinieri di Oulx e di Sestriere, su disposizione del magistrato della Procura di Torino, Giovanni Caspani. Nel video, diffuso dai carabinieri, il momento del sopralluogo da parte dei militari prima del sequestro. La Procura  ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ha iscritto nel registro degli indagati quattro persone, manager e ex tecnici, della Sestrieres Spa, la società che gestisce gli impianti sciistici della Via Lattea.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, cade dal lettino dell’ospedale dove era ricoverato per polmonite e muore dopo alcuni giorni. Procura apre inchiesta

prev
Articolo Successivo

Bolzano, club hockey contro consigliere Casapound: “Ideologie fuori dallo stadio”

next