La pista da sci “Imbuto” di Sauze d’Oulx (Torino), dove mercoledì scorso è morta Camilla, una bimba di 9 anni dopo una caduta e il successivo violento urto contro una barriera frangivento, è stata sequestrata dai carabinieri di Oulx e di Sestriere, su disposizione del magistrato della Procura di Torino, Giovanni Caspani. Nel video, diffuso dai carabinieri, il momento del sopralluogo da parte dei militari prima del sequestro. La Procura  ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ha iscritto nel registro degli indagati quattro persone, manager e ex tecnici, della Sestrieres Spa, la società che gestisce gli impianti sciistici della Via Lattea.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, cade dal lettino dell’ospedale dove era ricoverato per polmonite e muore dopo alcuni giorni. Procura apre inchiesta

next
Articolo Successivo

Bolzano, club hockey contro consigliere Casapound: “Ideologie fuori dallo stadio”

next