Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro ha preannunciato in Aula la richiesta di porre la fiducia sul ddl anticorruzione, come previsto dal nuovo regolamento di Palazzo Madama. La presidente del Senato Elisabetta Casellati ha sospeso l’assemblea. La dichiarazione del ministro è stata coperta dalle urla e dalle contestazioni delle opposizioni e qualcuno ha urlato “vergogna” all’indirizzo del governo.

“Il governo sottopone alla presidenza – ha annunciato il ministro – ai sensi dell’articolo 161 comma 3 ter del regolamento del Senato, l’emendamento interamente sostitutivo degli articoli del disegno di legge” sull’anticorruzione. Una volta “acquisita l’autorizzazione del Consiglio dei ministri, intende porre la questione di fiducia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, in Sicilia è caos: Farone unico candidato. Piccione si ritira: “Per lui voti da Fi”. Le primarie verso l’annullamento

next
Articolo Successivo

Ddl Anticorruzione, ingorgo lavori in Aula e rischi sui voti segreti: posta la fiducia al Senato. Opposizioni contro Fraccaro

next