È stato fermato dai carabinieri Angelo Lavarra, 43 anni, ex marito di Anna Filomena Barretta, la donna 42enne trovata morta con un colpo di pistola alla testa il 20 novembre scorso nella sua abitazione di Marano Vicentino, in provincia di Vicenza. I due erano ancora conviventi e Lavarro, guardia giurata, raccontò di aver trovato il cadavere della donna nel letto, facendo pensare inizialmente ad un suicidio. Ma le indagini condotte dal Nucleo investigativo del comando provinciale e della compagnia di Thiene – con il contributo del Ris di Parma – hanno portato ad escludere questa ipotesi.

Il provvedimento restrittivo cautelare in carcere per il 43enne è scattato al termine di un lungo interrogatorio. Secondo gli elementi raccolti da chi indaga, il colpo d’arma da fuoco era stato esploso dalla pistola d’ordinanza della guardia giurata. L’uomo aveva detto di aver lasciato l’arma incustodita. Ora il Gip sarà chiamato a valutare gli elementi raccolti contro Lavarro ed eventualmente a convalidare il fermo per omicidio.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Arezzo, uccide ladro: titolare d’azienda indagato per eccesso di legittima difesa. Salvini gli telefona: “Istituzioni vicine”

prev
Articolo Successivo

Catania, lancia a terra figlio di 3 mesi: arrestata. Aveva detto che era caduto

next