Decimali

Di Maio, la visita a Mattarella per fare la pace con l’Europa

A Canossa – Giovedì il vicepremier è stato al Quirinale, fornendo rassicurazioni sull’intenzione di trattare con Bruxelles sul deficit

Se vinceva il Sì di

Sabato, su Repubblica, Gustavo Zagrebelsky ha denunciato alcune derive politiche e linguistiche anticostituzionali che non sono fascismo, ma – se possibile – qualcosa di ancor peggio: il “tribalismo”, come Karl Popper definiva le società chiuse e dunque oligarchiche. Il presidente emerito della Consulta non fa nomi né indica partiti, perché quelle derive non sono esclusiva […]

Il caso – L’azienda del padre – A Pomigliano tutti parlano di altri ex dipendenti irregolari del papà del capo del M5S dopo quello che gli ha fatto causa

“Un operaio al nero, anzi tre”. Bis delle “Iene” sui Di Maio

I casi risalgono agli anni tra il 2008 e il 2010, più o meno gli stessi della vicenda dell’ex operaio Salvatore Pizzo, sollevata dalle Iene. Nell’azienda edile di Pomigliano d’Arco (Napoli) intestata all’epoca ad Antonio Di Maio, il papà del futuro vicepremier e ministro del Lavoro M5S, Luigi Di Maio, ci sarebbero stati almeno altri […]

Il Retroscena

Il notaio e l’agente di cambio: i dioscuri delle “madamine”

Torino – Le artefici della marcia Sì Tav sono nate nello studio di un noto professionista. E scalpita un altrettanto noto finanziere

di Massimo Novelli

Salvini rivuole le Province: “Riforma Delrio sbagliata”

Per il leghista “oggi sono enti che ci sono e non ci sono, fanno e non fanno. Serve il coraggio di fare qualcosa”. Il suo ddl in Senato: tornino elettive

di To. Ro.

Commenti

Il peggio della diretta

Pechino Express? Un horror! Juncker pensaci te

Capiamo che il servizio pubblico non ha problemi di deficit, ma che bisogno c’è di rifare ogni anno Giochi senza frontiere in giro per il mondo? Visto che con Juncker si va spesso a cena, non sarebbe il caso di accordarsi sul ripristino delle vecchie corse nei sacchi dentro i confini dell’Europa invece di scorrazzare […]

Lo scudo della casta

Chi ha paura della Giustizia?

Una questione aperta – Perché nelle carceri italiane ci sono tantissimi “poveracci” e pochi colletti bianchi?. Perché le norme, anche in questi anni, hanno voluto salvare i “potenti” (finendo per fare un favore anche agli altri delinquenti)

di Roberto Scarpinato
Lo dico al Fatto

Donne si nasce o si diventa? L’emisfero sinistro del cervello e i libri di scuola

La docente di Firenze Irene Biemmi citata in un vostro articolo di domenica (“Maschi/femmine. La parità (non) si impara a scuola”) non solo non ha scoperto nulla di nuovo riguardo ai libri di testo, ma direi che è rimasta molto indietro su questi temi, perché gli editori hanno ormai recepito certe direttive del ministero. […]

Politica

Imperia

Scajola: “Il capo della Polizia diventi cittadino onorario”

L’imputato e lo sbirro, sarebbe il titolo per raccontare della cittadinanza onoraria a Franco Gabrielli, capo della Polizia. Perché la proposta non arriva da una persona qualunque, ma da Claudio Scajola (eletto nel giugno scorso sindaco di Imperia dopo che aveva sconfitto gli avversari del centrosinistra e del centrodestra targato Giovanni Toti). La motivazione ricorda […]

L’analisi

La Resistenza è rinviata a data da destinarsi

Doppio flop di Repubblica – Senza risposte l’appello di Zagrebelsky e posti vuoti al Brancaccio

di Fabrizio d’Esposito
La storia

Senato, il mistero buffo della lapide dimenticata

La lastra di marmo che ricorda la prima seduta di 147 anni fa giace nei sotterranei

di Aldo Sarullo*

Cronaca

Galati esce dai domiciliari

’Ndrangheta e sanità, divieto di dimora all’ex sottosegretario

Lascia i domiciliari l’ex parlamentare Pino Galati arrestato il 12 novembre nell’ambito dell’inchiesta “Quinta bolgia”. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Catanzaro che, però, ha disposto il divieto di dimora in Calabria per l’ex sottosegretario di Forza Italia riqualificando il reato contestato da abuso a tentato abuso d’ufficio. Assieme ad alcuni imprenditori, ritenuti […]

milano

Corona rischia di tornare in carcere: “Regole violate: risse in tv, troppi social”

Sorveglianza – Il Pg chiede la revoca dell’affidamento terapeutico

Lo sberleffo

Via D’Amelio, Viminale uno e bino

Chiede 60 milioni di euro ai tre poliziotti imputati a Caltanissetta del depistaggio e nel frattempo rischia di consegnarne 50 ai mafiosi condannati ingiustamente, vittime delle macchinazioni istituzionali attorno alle prime indagini sulla strage di via D’Amelio, in caso di condanna dei suoi dipendenti. Ammesso dal Tribunale come parte civile e, nello stesso tempo responsabile […]

di Glb e Sr

Mondo

Kenya

Rapimento Romano, la tribù Orma collabora alle ricerche

Il capo della polizia: “Siamo vicini”

Gilet gialli, aderiscono anche gli agenti “arrabbiati”

Adieci giorni dalla prima mobilitazione nazionale contro il caro-petrolio, i Gilet gialli cominciano a organizzarsi. È nata infatti una “delegazione” di otto portavoce: non sono “leader”, precisa il movimento in un comunicato, ma “messaggeri”. Lo scopo: avviare “un dialogo serio e necessario” col governo, dialogare con i media. Tra i membri della delegazione figura Priscillia […]

di Luana De Micco
Messico

L’idea del neo-presidente López Obrador: un piano Marshall per il Centroamerica

Crisi migranti – Il Paese farà da argine agli illegali in cambio di piante da frutta e treni

Cultura

L’analisi

Renault e Nissan, separati in casa

Carlos Ghosn è ancora in gattabuia e, probabilmente, l’ex gran capo di Nissan-Renault ci resterà finché continuerà a negare ogni addebito riguardo alla distrazione di fondi dall’azienda e alle false dichiarazioni a Borsa e fisco. Ma al di là della fine che farà l’ultimo grande puparo dell’automotive, la resa dei conti tra alleati è già […]

di Marco Scafati

Nuova Evoque, toccatele tutto ma non il look

Alla reginetta della Range Rover basta lo sguardo per sedurre

di Omar Abu Eideh
Prova su strada

Audi A1 Sportback. Non chiamatela più piccola

La seconda generazione della compatta della casa tedesca strizza l’occhio alle colleghe più grandi: cresce in lunghezza e per prima offre una strumentazione di base digitale

di Gianluigi Giannetti
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

In Edicola sul Fatto del 26 novembre: M5s e Lega, frizioni sui medici e i doni delle case farmaceutiche

prev
Articolo Successivo

Sul Fatto del 28 novembre – L’indagato del Giglio magico chiese aiuto a Fanfani

next