È iniziata nel mezzanino della metropolitana di Cadorna ed è poi proseguita nelle strade limitrofe alla piazza, con lancio di sampietrini e pali di divieto della sosta sradicati, la mega rissa scoppiata intono alle 22 di sabato in pieno centro a Milano. Coinvolti una ventina di giovani nordafricani e centrafricani, mentre due carabinieri intervenuti per sedarla sono rimasti feriti in modo lieve. Tutto è iniziato poco dopo le 22, per una discussione davanti al bar che è degenerata in pochi minuti.

Un gruppo di ragazzi stava infatti discutendo animatamente con altri giovani avventori del bar, poi si passa alle urla e agli spintoni. Alcuni scappano, altri lanciano sampietrini e cocci di bottiglia, mentre altri si rincorrono nelle strade vicine, con il resto della clientela che si allontana velocemente dal bar. Nel tentativo di sedare la rissa, i due carabinieri, intervenuti per primi, restano lievemente feriti, con traumi alla spalla e alla nuca. La pattuglia è riuscita a fermare 5 persone, 4 senegalesi tra i 16 e i 19 anni e un italiano di 16, poi denunciati a piede libero per rissa aggravata, mentre gli altri sono scappati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, giunta dà ok a bilancio consolidato Ma è lite tra Campidoglio e Ama: in ballo 60 milioni usati per i servizi cimiteriali

prev
Articolo Successivo

Maltempo, tromba d’aria a Crotone: lievi danni e alcuni feriti. Le immagini sono impressionanti

next