Lo smartphone pieghevole di Samsung esiste davvero. Come vi avevamo anticipato qualche giorno fa, ha fatto la sua comparsa durante la conferenza per gli sviluppatori in corso a San Francisco. Per quel che si è visto, possiamo confermare che si apre letteralmente come un libro. Quando è disteso lo schermo ha dimensioni apparentemente paragonabili a quelle di un piccolo tablet, un iPad mini per intenderci. Il rapporto di forma in questa modalità pare essere di 4:3, che vuol dire quasi un quadrato. Una volta piegato, il prodotto ha una forma rettangolare più allungata rispetto a quella degli smartphone tradizionali.

Il condizionale è d’obbligo perché, come previsto, quello di Samsung non è stato un annuncio ufficiale, ma semplicemente un’anteprima circoscritta a far intuire le potenzialità di un prodotto di questo tipo a chi crea software (gli sviluppatori presenti, appunto). Non è stata rivelata alcuna specifica tecnica: al momento non è dato sapere quanto pesa, quant’è grande, quali componenti sono installati. Non ci sono nemmeno conferme sul nome: Galaxy X o Galaxy F resteranno le due opzioni in lizza fino all’esordio ufficiale.

Per essere certi di non rivelare troppo, nel momento in cui questo rivoluzionario prodotto è stato estratto dal taschino del presentatore, le luci sul palco si sono abbassate. Aguzzando gli occhi si è dedotto qualcosa, più che altro su dimensioni e forma, ma niente di più. L’unica certezza sembra essere il sistema operativo Android, e non una versione ad hoc come qualcuno aveva ipotizzato nella ridda delle ipotesi. L’interfaccia utente è comunque stata modificata, dato che quando usato nella modalità tablet questo prodotto consente di usare fino a tre applicazioni contemporaneamente.

Altra certezza è quella relativa all’“Infinity Flex Display”. Secondo Samsung è la tecnologia che sarà alla base degli smartphone pieghevoli, e che consiste nell’impiego di una laminatura a sette strati, che permetterà appunto di piegare il display senza che questo danneggi il pannello nel tempo. Con i pochi dettagli che abbiamo possiamo solo dire che agli strati tradizionali ne sono stati aggiunti uno che assorbe gli urti, uno flessibile all’interno e uno flessibile sulla parte retrostante del prodotto.

Per saperne di più dovremo pazientare fino alla presentazione ufficiale, che potrebbe tenersi al Consumer Electronic Show che si terrà a gennaio a Las Vegas, o al Mobile World Congress di Barcellona in febbraio. Restate sintonizzati.