Raikkonen primo, Hamilton terzo. Tradotto: per l’inglese della Mercedes l’appuntamento con la vittoria del titolo mondiale di Formula 1 è rimandato. Il finlandese della Ferrari ha rovinato la festa del campione del mondo in carica grazie a una gara perfetta, che lo ha portato al traguardo davanti all’olandese Max Verstappen su Red Bull e, appunto, a Lewis Hamilton. Quarto posto per Sebastian Vettel sull’altra Ferrari, davanti alla seconda Mercedes del finlandese Valtteri Bottas. Per Raikkonen è il 21esimo successo in carriera in F1, il finlandese non vinceva dal Gran Premio di Australia del 2013. Tagliato il traguardo Vettel ha ringraziato Raikkonen nel Team Radio: “Grazie Kimi, grande”. Con questo risultato, infatti, la lotta per il Mondiale resta ancora aperta anche se Hamilton resta ampiamente in vantaggio sul tedesco. Prossimo appuntamento e secondo match point per l’inglese, domenica prossima con il Gran Premio del Messico.

“È stato un gran weekend, la macchina è andata bene per tutto il tempo. Sono partito bene, dovevo spingere al massimo, le gomme alla fine non erano al massimo ma siamo riusciti a mantenere la posizione e ce l’abbiamo fatta”: Kimi Raikkonen ha commentato così la vittoria ad Austin. “Sono molto più contento di vincere che arrivare secondo, magari più tardi festeggeremo un po’. Abbiamo vinto tutti insieme e sono contento per tutta la gente che mi ha sostenuto”, ha aggiunto il finlandese con la sua solita freddezza.

Congratulazioni a Kimi Raikkonen che ha fatto una grande partenza e una gestione perfetta, ha fatto un lavoro fantastico senza commettere errori. Io ho faticato, speravo di poter far meglio alla fine ma non è stato possibile“. Parola di Lewis Hamilton, che poi ha aggiunto: “Alla fine abbiamo combattuto un po’ con Verstappen, che è sempre piacevole, ma ora pensiamo alla prossima gara. Sono contento, la Ferrari si è ripresa alla grande e dobbiamo spingere anche la prossima settimana”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ferrari: quanto ci manchi, Marchionne

next
Articolo Successivo

Vera Caslavska, 50 anni fa la protesta della ginnasta che chinò la testa senza arrendersi mai

next