Botta e risposta tra il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, all’ambasciata italiana a Berlino dopo l’incontro con l’omologo del governo tedesco, e una giornalista, che gli chiede conto della manovra e dell’apparente scarsa fiducia di mercati e investitori nei confronti del nostro Paese. “Mi fa parlare, posso?” chiede Di Maio alla prima interruzione. Quando poi la giornalista interviene una seconda volta, sottolineando, secondo il suo parere, che ciò che dice il ministro del Lavoro non ha senso, il leader del M5s appare ancora più stizzito. Tanto che si sente dire: “Ora però non facciamo comizi! Lasciamolo parlare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Successivo

M5s-Lega, indovina chi è governato da ignoranti saccenti

next