Durante la conferenza stampa di Angela Merkel e del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, a Berlino, un giornalista è stato improvvisamente portato via da due uomini della sicurezza. Si tratta del giornalista turco Ertgrul Yigit, regolarmente accredito all’incontro, che sulla maglietta aveva la scritta Gazetecilere Özgürlük, che significa “libertà per i giornalisti in Turchia“. Per tutta reazione, i due leader si sono guardati negli occhi, e Erdogan ha accennato a un sorriso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

India, oscillazioni prezzo dell’oro (decise dalle banche internazionali) dietro a calo nascite e mortalità infantile femminile

next
Articolo Successivo

Indonesia, terremoto e tsunami nell’arcipelago di Sulawesi: i morti sono più di 800. Il video dell’onda anomala

next