“In tv si vedono ogni giorno dieci esponenti della Lega e dieci del M5s. Dicono tutti la stessa cosa. Poi ne vedi tre del Pd, che dicono 20 cose diverse. Io sono orgoglioso di far parte di un partito plurale, ma non è possibile che non abbiamo una linea politica chiara“. Sono le parole di un giovane militante del Partito democratico, Bernard Dika, che ha partecipato a Ravenna all’assemblea dei circoli. Dika, studente di Pistoia, ha stoppato gli applausi: “Ho 20 anni, non ne ho bisogno. Sono qui solo per condividere alcune idee”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Armi italiane in Yemen ma non solo. Io sto con Di Maio, basta avere le mani sporche di sangue

next
Articolo Successivo

Di Maio e Salvini, ‘Nessuna tensione, insieme cinque anni’. Poi paletti incrociati su flat-tax e reddito di cittadinanza

next