“In tv si vedono ogni giorno dieci esponenti della Lega e dieci del M5s. Dicono tutti la stessa cosa. Poi ne vedi tre del Pd, che dicono 20 cose diverse. Io sono orgoglioso di far parte di un partito plurale, ma non è possibile che non abbiamo una linea politica chiara“. Sono le parole di un giovane militante del Partito democratico, Bernard Dika, che ha partecipato a Ravenna all’assemblea dei circoli. Dika, studente di Pistoia, ha stoppato gli applausi: “Ho 20 anni, non ne ho bisogno. Sono qui solo per condividere alcune idee”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Armi italiane in Yemen ma non solo. Io sto con Di Maio, basta avere le mani sporche di sangue

prev
Articolo Successivo

Di Maio e Salvini, ‘Nessuna tensione, insieme cinque anni’. Poi paletti incrociati su flat-tax e reddito di cittadinanza

next