“Restituisci 49 milioni“. Questi i cartelli sventolati dai senatori del Pd in Aula al Senato e rivolti al ministro dell’Interno Matteo Salvini, dopo che il leader della Lega ha risposto a un’interrogazione sui fondi della Lega. La protesta ha costretto l’intervento della presidente Casellati che ha richiamato all’ordine i senatori dem e ripreso il ministro per le foto che ha scattato con il cellulare ai senatori dem. Il ministro ha anche mandato loro baci mentre si scaldava l’aula. Sempre dai loro banchi, poco prima, a inizio seduta, era partita una protesta contro il ministro sul fronte migranti con la prima pagina di Famiglia cristiana che i senatori hanno sventolato in aula urlando “vade retro”.

Salvini non risponde alle nostre tre domande -ha detto il senatore del Pd Antonio Misiani intervenendo durante il question time a Palazzo Madama – intende o no rispettare le sentenze della magistratura e un atto di sequestro che è esecutivo? Come segretario della Lega intende restituire o no i 49 milioni di euro pubblici? Vuole risolvere o meno il suo conflitti di interessi (e di opportunità) tra il suo essere segretario del partito oggetto di questo atto di sequestro ed essere al tempo stesso il ministro responsabile politico della legalità e del rispetto della legge? Cosa aspetta a restituire 49 milioni di risorse pubbliche. E il M5s non ha nulla da dire?”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Firenze, al via la festa di Sinistra italiana: “Persi nostri valori. Ripartire? Solo se torniamo a difendere gli ultimi”

prev
Articolo Successivo

Sondaggi politici, Movimento 5 Stelle primo partito al 31%, Lega al 29. Pd al 17,5% e Forza Italia sotto al 10

next