E’ nata a Torino, ma è francese d’adozione. Ha vinto quattro David di Donatello e due Nastri d’Argento. Ha recitato per i grandi del cinema, spesso improvvisa, viaggia tra binari non comuni. E’ Valeria Bruni Tedeschi, attrice e regista di cui il cineasta Mimmo Calopresti, insieme al giornalista Alessandro Ferrucci alla scrittura, ci consegna un docu-ritratto per la serie esclusiva ‘Cani sciolti’ su Loft. La serie incentrata su attori, registi, musicisti, artisti non classificabili. Docu-ritratti d’autore che hanno visto come primi protagonisti uno dei registi più discussi al mondo, capace di grandi capolavori, come Abel Ferrara e il cantautore italiano Omar Pedrini, 50 anni, trenta dei quali vissuti pericolosamente tra alcol, droga, sesso e il rock come perenne colonna sonora. Ora è il turno di una donna; una delle interpreti più importanti del cinema italiano e non, Bruni Tedeschi appunto. Poi arriveranno gli irriverenti e inediti ritratti dello scrittore e politico russo Eduard Limonov e del musicista e cantautore Morgan. 

‘Cani sciolti’ è realizzato per la piattaforma televisiva Loft ed è disponibile in abbonamento su app e sito di Loft.