Stephanie Clifford, la pornostar conosciuta come Stormy Daniels, è stata rilasciata su cauzione – di 6mila dollari-  a Columbus, in Ohio, dopo essere stata arrestata mentre si esibiva sul palco del Sirens Gentlemen’s Club. È stata accusata di aver permesso a un cliente di toccarla, in modo non sessuale, durante lo spettacolo, violando così le leggi dello Stato. “Ho appena ricevuto la notizia che la mia cliente è stata arrestata durante uno show per un’esibizione che ha fatto in un centinaio di strip club di tutta la nazione. Questa è un’azione montata politicamente. Puzza di disperazione. Combatteremo tutte le false accuse” ha twittato il suo legale Michael Avenatti, concludendo con #basta.

Il legale sostiene che ci sia una “motivazione politica” dietro all’arresto perché  la pornostar è coinvolta in una battaglia legale contro il presidente Donald Trump, per una presunta relazione avuta nel 2006. Sempre su Twitter l’avvocato Avenatti fa sapere che la sua assistita intende dichiararsi non colpevole e che combatterà tutte le accuse definendole false.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Mare Chiuso, disponibile in streaming gratuito il documentario sui respingimenti attuati dall’Italia verso la Libia

next
Articolo Successivo

Siria, Assad prende il controllo di Daraa: fu la culla della rivolta popolare del 2011

next