Il timore di un autore fuori programma per l’analisi del testo, come era stato per i Versicoli quasi ecologici di Giorgio Caproni dello scorso anno. E la paura che la scelta del ministero cada su alcuni nomi in particolare. Emerge dai sondaggi del portale ScuolaZoo, a pochi giorni dalla prima prova della maturità che quest’anno vedrà impegnati oltre 500mila studenti. Mercoledì 21 giugno li attende la prima prova (uguale per tutti gli indirizzi), seguita dalla seconda il 22 giugno e dalla terza il 25 giugno.

Il primo scoglio, dunque, è il tema. L’autore più temuto è Claudio Magris, già protagonista della Maturità 2013. Poi ci sono Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del movimento futurista, Ugo Foscolo – finora mai scelto dal ministero per l’analisi del testo – e Alessandro Baricco, autore fra gli altri di Oceano mare e Novecento. Per quanto riguarda le altre tre tipologie di traccia (Tipologia B – saggio o articolo breve; Tipologia C – tema storico; Tipologia D – tema di ordine generale) Studenti.it ha selezionato le ipotesi più quotate coinvolgendo in un’indagine sul sito e sulla propria pagina Facebook 6.736 maturandi, raccogliendo le loro previsioni in vista della prova del prossimo 20 giugno.

Privacy su web e social – Se ne è parlato molto negli ultimi mesi ed il 30% dei maturandi è pronto a scommettere che la traccia del tema di attualità o del saggio breve tecnico-scientifico potrebbe riguardare la delicata questione della privacy e della gestione dei dati personali quando si utilizzano web e social, sollevando anche temi ad essa collegati quali il cyberbullismo e il diritto alla riservatezza. Un argomento di cui anche sui media si è discusso a lungo nelle ultime settimane, vista anche l’entrata in vigore dello scorso 25 maggio del General Data Protection Regulation (GDPR) che impone la stretta ai gestori di banche dati di tutta Europa.

40 anni dal rapimento di Aldo Moro – È la traccia più quotata per il 26% dei maturandi. Più volte nel corso dell’anno scolastico gli studenti sono stati invitati a ricordare, anche grazie all’intervento del Miur, il segretario della Democrazia Cristiana Aldo Moro a 40 anni dalla sua morte il 9 maggio 1978, dopo 55 giorni di prigionia.

70 anni dalla Costituzione italianaLa carta fondamentale dello Stato italiano quest’anno ha compiuto 70 anni e, mai come ora, è al centro del dibattito politico. Secondo il 23% dei maturandi una traccia sulla Costituzione potrebbe trovare spazio nel saggio breve o nell’articolo di giornale di ambito storico-politico, nella tipologia C – il tema di argomento storico – o, infine, nel tema di ordine generale (tipologia D).

80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali – Quest’anno ricorre anche l’80esimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali fasciste, un altro evento ricordato più volte e al centro di molteplici dibattiti a scuola. Per il 21% dei maturandi anche questo potrebbe essere lo spunto per la traccia del tema storico.