Un autobus Flixbus è uscito di strada mentre percorreva l’autostrada A4 finendo in un prato vicino e adagiandosi su un lato. L’incidente ha causato 26 feriti di cui uno molto grave, gli altri in condizioni serie ma che non sarebbero in pericolo di vita. È accaduto questa mattina all’altezza del comune di San Giorgio di Nogaro intorno alle 3.30.

L’autostrada A4 è stata chiusa in direzione Trieste e automobilisti e camionisti sono obbligati ad uscire a Latisana, con disagi al traffico veicolare. È  chiuso in entrata lo stesso casello. Occorrerà terminare le operazioni di rimozione dell’autobus e di controllo prima di poter riaprire la A4. Indagini sono in corso per ricostruire la dinamica dell’incidente e stabilire le cause. Sul mezzo della linea low cost viaggivano 43 persone.

Sul posto sono state inviati soccorsi e ambulanze da Latisana, San Vito al Tagliamento e Cervignano del Friuli, con aiuti dal Veneto. Sul luogo dell’uscita di strada è stato allestito un posto medico avanzato, mentre la prima equipe trasportava in elicottero una persona che aveva riportato un trauma cranico all’ospedale di Udine: è il passeggero in condizioni più gravi, che resta in prognosi riservata anche se non sarebbe in pericolo di vita. In base al triage, due persone in codice giallo e una in codice verde sono state portate a Udine; all’ospedale di Portoguaro sono state inviate in codice giallo e due in codice verde.

Con un’altra autocorriera presente sulla scena, sono stati trasportati all’ospedale di Palmanova 15 feriti lievi, accompagnati, in ogni caso, durante il trasferimento, dal rianimatore. In precedenza, un altro paziente in codice giallo era già stato portato all’ospedale di Palmanova

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pisa, papà lascia in auto la figlia di un anno e va al lavoro: la bimba è morta

next
Articolo Successivo

Roma, aspettava l’autobus: donna sequestrata e violentata dal branco

next