Scontro serrato a L’Aria che Tira (La7) tra il deputato Pd, Gennaro Migliore, e il vicedirettore de La Verità, Francesco Borgonovo sullo stallo di governo. Il giornalista accusa il presidente della Repubblica: “Mattarella ha preso molto tempo. Andate a vedere il calendario con tutte le tempistiche scelte dal presidente, noi lo abbiamo pubblicato su La Verità“. “Ma che stai dicendo?”, insorgono all’unisono Migliore e l’editorialista dell’Espresso, Bruno Manfellotto. Il parlamentare dem rincara: “Secondo lei, è Mattarella che ha preso tempo? Oppure tutto è dipeso dal fatto che, dopo 71 giorni, Salvini e Di Maio hanno chiesto un’altra settimana di tempo?”. “Fin dall’inizio dipendeva da Mattarella” – ribadisce Borgonovo – “Peraltro, non si capisce perché dall’inizio non abbia dato un incarico alla coalizione che ha vinto le elezioni, cioè al centrodestra“. “Ma perché non c’è una maggioranza. Borgonovo, ma che dice?”, ribatte Manfellotto. “E invece c’era” – risponde il vicedirettore de La Verità – “Se stiamo a questo punto, è perché Mattarella ha deciso il calendario”. “No, ma questo è surreale”, commenta Migliore. Borgonovo continua: “Dipende tutto da Mattarella che ha scelto un calendario per tirarla le lunghe. Questi due schieramenti faticano a trovare un accordo e si stanno logorando. Ed è esattamente quello che faceva comodo e che si voleva, cioè logorare i populisti“. “Ma i populisti si stanno logorando da soli” – replica Migliore – “Qua non c’è bisogno di logorare”. “Migliore, quando si parla di logoramento, il Pd dovrebbe avere la dignità di tacere”, controbatte Borgonovo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5s-Lega, Faraone (Pd): “Nostri provvedimenti verranno rimpianti. Salvini e Di Maio? Preparano i cannoni”

prev
Articolo Successivo

Governo, Romano (Pd) e De Girolamo (FI) a Buffagni (M5s): “Che lavoro fa? Redige contratto governo?”. Replica: “Io in Parlamento, voi nei salotti tv”

next