Cercasi prosciuttina. Part-time o full time“. L’annuncio, corredato da un’immagine di Miss Piggy, è apparso a Perugia: un’offerta di lavoro per un’osteria che fa parte di una catena di ristoranti. E le polemiche non si sono fatte attendere: come riporta La Nazione, in molti hanno trovato questo annuncio sessista. “Abbiamo utilizzato questo annuncio per tutti i nostri locali e non ci sono mai stati problemi, né abbiamo ricevuto lamentele”, ha ribattuto a La Nazione Dario Leoncini, il titolare della catena.

“Anzi – ha aggiunto Leoncini – sono state proprio le ragazze che collaborano con noi a inventare questo termine, perché il nostro è un ambiente giovane e allegro. È una cosa spiritosa e nessuna di loro si è mai sentita in imbarazzo e, tanto più, offesa”. Tant’è che esiste un “nomignolo” anche per gli uomini: “Prosciuttieri, perché sono moschettieri del prosciutto”. E sempre stando al titolare, le ragazze in cerca di lavoro non si sono lasciate scoraggiare e i curriculum arrivati sono ben 43.