“Se cadono i veti si parte e si parla di programmi”. Matteo Salvini risponde così alle domande dei cronisti, che lo attendono fuori da Palazzo Giustiniani al termine delle consultazioni tra il centrodestra unito e la presidente Casellati. Non vi sentite più tanto spesso con Di Maio? “No” replica il leader della Lega e del centrodestra. “Se oggi si parte è una bella giornata” ripete Salvini. “Avete segnali in questo senso?” insistono i giornalisti. “Sì, confidiamo anche nel fatto che anche i cinque stelle vogliano un governo che rappresenti il voto degli italiani”. A mitigare l’entusiasmo di Salvini è il presidente dei senatori della Lega, Gian Marco Centinaio: “La novità è la non novità, cioè che noi proponiamo di parlare di programmi. Il candidato premier? Lo concordiamo dopo aver parlato di programmi”. Sulla stessa linea c’è Giancarlo Giorgetti, capogruppo a Montecitorio della Lega: “Abbiamo provato a cambiare i termini della discussione: a non parlare più di posti, ma di programmi”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, consultazioni Casellati – Diretta – Salvini: “Accordo con il M5s è fare partire il dialogo sulle cose da fare”

prev
Articolo Successivo

Pd, Renzi: “Tocca ai vincitori, vediamo se ce la faranno”. Le minoranze: “Serve una direzione urgente su linea trattativa”

next