La seconda stagione di Suburra, il calcio e le baby squillo dei Parioli. Ma anche il primo film, docu-serie e live action. Netflix aumenta i suoi investimenti nel nostro Paese e amplia il bouquet a disposizione degli abbonati nei prossimi mesi. Così, dopo Suburra, di cui sono appena iniziate le riprese della seconda stagione, e la docu-series First Team: Juventus, la piattaforma annuncia il cast della serie originale Baby, una storia di formazione che esplora le vite segrete degli adolescenti, liberamente ispirata alle cronache dello scandalo delle baby squillo dei Parioli. Diretta da Andrea De Sica e Anna Negri, Baby, le cui riprese sono iniziate da cinque giorni, vede nel cast i giovani Benedetta Porcaroli, già vista in tv e al cinema con Sconnessi e Perfetti Sconosciuti, Alice Pagani e Riccardo Mandolini. Con loro ci saranno Isabella Ferrari e Claudia Pandolfi, nei panni delle mamme di due adolescenti, e Paolo Calabresi.

Debutterà il 4 maggio, Rimetti a noi i nostri debiti, il primo film originale italiano interpretato da Claudio Santamaria e Marco Giallini, che racconta una storia di debiti economici che si intrecciano con quelli morali. In arrivo c’è anche Luna Nera, una nuova serie originale che racconta la storia un gruppo di donne accusate di stregoneria nell’Italia del XVII secolo, tratta da un manoscritto di Tiziana Triana e prodotta da Fandango.

Sono state annunciate anche diverse novità internazionali. Ci sarà una terza parte, con nuovi episodi, de La casa di carta, diventata negli scorsi giorni la serie non in lingua inglese più vista di sempre su Netflix. Due grandi new entry invece nel cast della terza stagione della serie evento Stranger Things: si tratta di Jake Busey e Cary Elwes. È stata rinnovata per una seconda stagione anche la serie Tredici, che racconta la storia di un adolescente che riceve una serie di audiocassette che rivelano il mistero del suicidio di una compagna di classe. Confermata anche Maniac di Kary Fukunaga con Emma Stone e Jonah Hill che racconta la storia di due sconosciuti coinvolti in una sperimentazione farmaceutica.

Debutterà invece giovedì 19 L’alienista, nuova serie tratta dal pluripremiato romanzo di Caleb Carr, con le straordinarie performance di Luke Evans (La ragazza del treno) e Dakota Fanning (American Pastoral), oltre a quella di Daniel Brühl. Non mancano infine dei documentari, tra i quali si segnala 13 novembre, il doc francese diretto dai fratelli Jules e Gédéon Naudet, suddiviso in tre parti, che racconta le storie dietro l’attacco terroristico avvenuto a Parigi nel 2015: sarà disponibile su Netflix dall’1 giugno.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Come un gatto in tangenziale, il film con Antonio Albanese e Paola Cortellesi in prima tv su Sky Cinema Uno HD

prev
Articolo Successivo

Film in uscita al cinema, cosa vedere e cosa non vedere nel weekend del 21 e 22 aprile

next