Il fair-play di Tombolini alla Tata. Che lo butta fuori
La prova del pressure test è fare le farce per una pasta ripiena, Orietta perde il sorriso quando scopre che c’è solo mezz’ora. E in effetti è un po’ lentina, dopo un quarto d’ora Tombolini e Tatangelo salgono a due e lei resta a zero, ma alla fine tutti arrivano a sette. “Quantità ma soprattutto qualità” ripetono i giudici con la frequenza con cui Giachetti diceva “Fico”. E la qualità ce l’ha Tipitipitì che – lenta lenta – sfonda tutto ancora una volta. E così Tombolini e Tatangelo devono fare la pasta con i loro ripieni che però – almeno questo si era capito – fanno schifo allo schifo. L’arbitro – a dispetto delle malelingue delle gradinate – è galantuomo e presta un po’ di farina alla Tatangelo.

Lei sala meglio, fa due piatti, li fa più semplici, ma li fa bene. Tombolini tira bene la pasta, fa più formati, ma anche più casino con salse e ripieni. E quindi non basta, triplice fischio. La Tatona di Sora è la terza finalista: “Ho perso 3 chili oggi” commenta, sempre con il trucco in ordine. “Beata te – risponde la Berti e anche qui è un bel festival di trousse – Io quando ho l’ansia, ingrasso”. Non manca di fare i complimenti a Davide, così come aveva fatto i complimenti nell’ordine a Amoruso, Lo Cicero e Tombolini, tutti eliminati malissimo. Per questo forse Davide è stato visto aggirarsi ancora in cucina: cercasi palle di toro da toccare.

INDIETRO

Celebrity MasterChef tra le palle di toro della Tatangelo e l’Orietta asfalta-tutti: finaliste con Devenuto. Surreale più della Casellati presidente

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fabrizio Frizzi morto, 10mila persone per l’ultimo saluto al conduttore. Mercoledì funerali in diretta su Rai 1 (FOTO E VIDEO)

next
Articolo Successivo

Le TelePagelle di marzo – Dagli Emigratis alla leosinizzata Leosini. E il nostro saluto a Frizzi

next