Il 13 febbraio Giorgia Meloni era arrivata per un comizio elettorale a Livorno, ma è stata cacciata a suon di cori, striscioni e fischi, oltre a sputi e un lancio di bottiglia. Per questo la Digos ha denunciato 21 persone – 14 uomini e 7 donne, età tra i 16 e i 71 anni. Per 20 l’accusa, contenuta nella comunicazione di reato fatta dalla polizia alla procura della Repubblica di Livorno e a quella presso il tribunale dei minori di Firenze, è di aver impedito o turbato una riunione di propaganda elettorale, mentre una persona risulta indagata per non aver preavvisato la questura della manifestazione di protesta contro l’iniziativa di Fratelli d’Italia. Alcuni degli indagati, spiega la questura in una nota, saranno chiamati anche a rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata, minacce e lesioni personali a danno di una passante. Nel frattempo proseguono le indagini per identificare ulteriori responsabili.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Napoli, De Luca sull’inchiesta di Fanpage: “Effervescenze”. Ma la Regione Campania domani sostituisce il dirigente indagato

next
Articolo Successivo

Rifiuti, Renzi non risponde e attacca Fanpage: “Indagati, provate la vostra innocenza”. De Luca: “Ingoierete tutto”

next