“Chiamiamo a raccolta il popolo della Costituzione contro questa legge elettorale”. Antonio Ingroia lancia la sua “Lista del popolo per la Costituzione” insieme a Giulietto Chiesa a Roma, in piazza Montecitorio. “Siamo stati vittime di questa legge che ha introdotto una disparità di trattamento tra forze politiche già in parlamento e gruppi parlamentari appena costituiti che con una norma di favore sono stati esentati dalla raccolta delle firme”, dice Ingroia. “Abbiamo dovuto raccogliere le firme in meno di due settimane. Denunceremo in tutte le sedi questo vero e proprio sabotaggio. Abbiamo anche raccolto casi di sindaci che non hanno consentito di autenticare le firme. Non abbiamo paura delle imprese difficili e per questo non abbiamo scelto scorciatoie come ha fatto Emma Bonino”