“Faremo altri controlli, Cecconi e Martelli intanto li ho già messi fuori. Noi abbiamo dimostrato che se c’è qualcuno che sbaglia viene messo fuori. Mi fa rabbrividire che Renzi pensi di poter fare la morale a noi. Restituisca gli stessi soldi che abbiamo restituito noi e poi inizi a parlare”. Lo ha detto Luigi Di Maio a margine dell’iniziativa di campagna elettorale prevista questa mattina a Napoli al teatro Sannazaro, commentando il caso dei rimborsi emerso da un’inchiesta de Le Iene che in questi giorni sta agitando le acqua nel Movimento 5 stelle. Il candidato premier ha anche parlato di di Catello Vitiello: “Abbiamo inibito l’utilizzo del simbolo al nostro candidato iscritto ad una loggia massonica, non può stare nel movimento. I cittadini italiani sanno che nel movimento non si fanno sconti a nessuno. La notizia in un paese normale è che il movimento ha restituito 23 milioni e 100.000 euro e questo è certificato da tutti. Non sarà qualche mela marcia ad inficiare questa iniziativa che facciamo solo noi. “.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

M5S, il caso delle restituzioni di Cecconi e Martelli. Buffagni: “Via i mercanti dal tempio”. Le Iene: “Ce ne sono altri”

prev
Articolo Successivo

Pd, Renzi con Minniti a Firenze: “Noi orgogliosamente antifascisti. Chi picchia carabiniere è un criminale”

next