Le autorità palestinesi hanno proclamato per oggi lo sciopero generale in Cisgiordania per protesta contro le decisione del presidente Usa Donald Trump su Gerusalemme. Chiusi tutti gli esercizi commerciali, le scuole e le istituzioni pubbliche e private, anche a Gerusalemme est, dove si assiste a un consistente dispiegamento di forze della polizia israeliana in previsione di scontri con i palestinesi. Intanto, la sicurezza israeliana ha annunciato lo stato di massima allerta e l’esercito ha dispiegato rinforzi nelle aree sensibili lungo tutte le linee di contatto con i palestinesi, le cui fazioni hanno fatto appello a protestare a mezzogiorno in tutte le città dei Territori