Continua il viaggio di Matteo Renzi per l’Italia a bordo del treno partito in ritardo questa mattina dalla stazione Ostiense di Roma. Il segretario del Pd al suo arrivo, dribbla le telecamere e approfittando del ritardo si fa offrire un caffè da Roberto Giachetti. E poi ripassa le tappe del suo tour: “Ci hanno fatto due palle come un cestello sull’idea di vedere questo ponte”, dice Renzi parlando al ministro Graziano Delrio della prima tappa a Minturno sul ponte Borbonico. Sempre a Delrio, poi: “Facciamo i focus group sul perché la gente non vota Renzi”. Insomma, nell’attesa del treno il segretario Pd ha una campagna elettorale da preparare, tra e-news, slide e tappe per l’Italia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alessandro Di Battista non ne poteva più, ma per il M5s è un disastro

prev
Articolo Successivo

M5S, Dibba-Test tra i parlamentari. Dentro o fuori? Da Colletti a Colonnese ecco chi dice no al secondo mandato

next