Comincia ad animarsi con la presenza di attivisti 5 Stelle piazza Montecitorio, dopo l’appello lanciato ieri dall’M5S, che ha organizzato per le 13 la manifestazione contro il Rosatellum, la legge elettorale in discussione alla Camera. Ma in piazza non ci sono solo i pentastellati. In mattinata sono arrivati i seguaci del Movimento Liberazione Italia, guidati dal generale Antonio Pappalardo. Ed è proprio il generale in congedo che, al culmine della manifestazione indetta per chiedere lo scioglimento del Parlamento ritenuto “abusivo” se l’è presa con un giornalista, colpevole di riprendere la scena con la sua telecamera. Il siparietto è andato in scena nel momento in cui le forze dell’ordine hanno chiesto ai manifestanti di sciogliere il presidio e permettere le successive manifestazioni, previste per oggi. A farne le spese è stato un operatore tv di EliveTv, dapprima accerchiato, poi accusato di essere un poliziotto infiltrato. Un manifestante si è portato la mano in bocca e ha leccato la telecamera.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Legge elettorale, un obbrobrio chiamato Rosatellum

prev
Articolo Successivo

Rosatellum 2.0, Fiano (Pd): “Fiducia per paura dei nostri? No, è necessaria. Rischiamo di votare senza legge elettorale”

next