“Ma quale Fascistellum? Nella legge elettorale abbiamo introdotto i collegi, dove sia l’elemento fascista mi sfugge”. Matteo Renzi si scaglia pure contro il Fatto, dopo il titolo della prima pagina di mercoledì 11 ottobre, per difendere la legge elettorale in discussione alla Camera. “Leggo sui giornali che si parla di Fascistellum, è una cosa di una violenza verbale inaudita. È una torsione verso l’assurdo”, ha continuato il segretario Pd dal centro Congressi Roma Eventi, dove ha presentato il libro “Pd Davvero” con Piero Fassino ed Ezio Mauro.

Se l’ex direttore di Repubblica aveva definito in un editoriale come “un colpo di mano” la scelta di mettere la fiducia sul Rosatellum bis, Renzi ha replicato: “Non sono d’accordo, è una possibilità del dibattito parlamentare. La mise pure De Gasperi, ma spiegarlo a Di Maio e Di Battista sarebbe complicato, non vorrei lo prendessero per un dittatore venezuelano qualsiasi”, ha attaccato ancora, contro i due parlamentari pentastellati. “Il Rosatellum bis è un po’ meglio del Consultellum, ma non è il nostro modello”, ha concluso, spiegando come il modello istituzionale proposto dal Pd sia stato sconfitto con il referendum del 4 dicembre scorso. Per poi lasciare la presentazione, senza rispondere alle domande dei cronisti.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, M5s in piazza. Di Maio, Fico e Di Battista insieme: “Non basterà a fermarci”. E scatta la veglia notturna

next
Articolo Successivo

Pd, un artigiano ha risolto la crisi della politica (e del giornalismo)

next