I 3596 voti della senatrice Elena Fattori non sono bastati a contendere la prevedibile vittoria di Luigi Di Maio, che è stato eletto candidato premier del Movimento 5 stelle con 30937 voti dei 37442 totali raccolti sulla piattaforma Rousseau nei giorni scorsi. “Adesso l’indirizzo di casa mia non è più quello del capo politico”, ha scherzato Beppe Grillo sul palco di Italia 5 stelle a Rimini, dopo il breve discorso del vicepresidente della Camera, che ha annunciato il suo impegno “per mettere insieme le migliori energie e le migliori competenze”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Italia 5 stelle, a Rimini va in scena l’arrivo della Raggi. E gli attacchi ai giornalisti: “Merde, venduti”

prev
Articolo Successivo

Italia 5 stelle, il video celebrativo che archivia la prima era del Movimento. Il filmato emoziona Grillo: “Occhi lucidi, eh?”

next