Quarto giorno in strada per i rifugiati eritrei sgomberati sabato scorso dal palazzo di via Curtatrone a Roma. In decine sono accampati sui giardinetti di piazza Indipendenza, a due passi dalla stazione Termini: “Ci hanno buttato fuori – ha spigato uno di loro -. Il Comune ci ha detto di aspettare ma sono tre giorni che dormiamo per strada. Siamo scappati dal nostro Paese perché c’è la guerra”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sisma Ischia, la Procura valuta inchiesta per disastro colposo. Delrio: “Troppi crolli per una scossa di 4.0”

next
Articolo Successivo

Lloret de Mar, genitori di Ciatti contro la pagina Facebook ‘Morte agli assassini di Niccolò’: “Non fate donazioni”

next