Volontari e migranti protestano in Campidoglio. Oltre 100 persone si sono radunate nel pomeriggio in Campidoglio per chiedere l’apertura di un centro di prima accoglienza a Roma, del quale la città è sprovvista da anni ormai.
La protesta, organizzata dai volontari del Baobab Experience, prende le mosse dalla risposta scritta ricevuta dalla dirigenza delle Ferrovie delle Stato di approntare un presidio umanitario in piazzale Maslax, nelle vicinanze della Roma Tiburtina.

I volontari hanno srotolato un striscione con 17.301 firme di cittadini romani che hanno sottoscritto la petizione. Un numero di firme simbolo: lo stesso numerodei migranti morti in mare dall’inizio dell’anno ad oggi nel canale di Sicilia. “Si sta criminalizzando chi accoglie e salva i migranti – accusa Andrea Costa, coordinatore dei volontari del Baobab – e Renzi utilizzando lo slogan coniato da Pino Rauti ‘accogliamoli a casa loro’ rende più difficile la battaglia culturale dell’accoglienza. Accogliere è investire in sicurezza, è togliere terreno al fondamentalismo e all’integralismo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luca Bizzarri arruolato dal ForzaLeghismo del red carpet. Oggi in Liguria, domani in Italia

next
Articolo Successivo

Migranti, guerra aperta nel governo. Continua lo scontro tra Delrio e Minniti: “Combattiamo gli scafisti, non le ong”

next